Login



La rivoluzione continua





Paradismo
PDF Print E-mail

 “Non c'è ragione per la povertà  considerando
il livello di tecnologia  che abbiamo oggi” - RAEL



IL PARADISMO


Il Paradismo: i vantaggi del socialismo senza la classe operaia - il dinamismo del capitalismo senza speculazione - una governanza redistributiva basata sulla scienza, intelligenza e amore.

Paradismo: dare tutti i lavori alle macchine e liberare il popolo


Soluzione perfetta ai problemi economici e finanziari mondiali e a l’esplosione delle nuove tecnologie che rendono i soldi e il lavoro obsoleti

I Robot al lavoro, gli umani ai piaceri
Il Paradismo è un sistema politico simile al Comunismo, ma senza alcun proletariato. In un sistema paradistico, i robot ed i nanorobot prendono il posto del proletariato o della forza lavoro. Il Paradismo è basato su nuove tecnologie quali la robotica, l’ingegneria genetica e le nanotecnologie. Esso prevede che il proletariato ed ogni forma di mano d’opera umana siano sostituite dai robot, dai nanobot e dai computer.

Nazionalizzazione degli utili e della produzione

Il giorno in cui tutta gli strumenti, i servizi e le risorse saranno prodotti senza il contributo di un solo essere umano, allora essi dovranno essere interamente nazionalizzati. La nazionalizzazione di tutta la produzione, dei servizi e degli strumenti forniti dai robot rende il denaro obsoleto, poiché i robot non hanno bisogno di un salario e tutti i prodotti da essi realizzati, così come i servizi resi, potranno quindi essere gratuiti.

Il Comunismo è fallito a causa del proletariato che, senza l’incentivo di un guadagno economico, ha reso il proprio lavoro meno efficace. Con l’automatizzazione della produzione, tale problema non sussisterà più, poiché i computer ed i robot potranno essere programmati per essere efficaci al 100% ed ottenere dei livelli di produttività superiori a quelli dell’essere umano, non avendo bisogno di riposarsi, di dormire o di andare in vacanza. Questa nazionalizzazione deve coinvolgere anche i terreni e le abitazioni, ad eccezione della casa di famiglia.

I rappresentanti  eletti e le scelte  politiche  al servizio dei cittadini
In un sistema paradistico, i politici eletti  lavorano unicamente  solo perché si  dedicano unicamente  per l'umanità. Essi non hanno alcun vantaggio economico o di potere.  Il Paradismo  deve essere accettato  democraticamente  da una popolazione che capisce il vantaggio di un mondo senza soldi, dove tutto è gratuito per tutti. Ad esempio, i robot stanno  già producendo automobili in tutto il mondo con poca manodopera, e anche questa  sarà presto completamente sostituita da robot.  Lo stesso vale per l’alimentazione. Gli  ortaggi prodotti nelle piantagioni agricole saranno raccolti dai robot, con una tecnologia che esiste già.  Dei camion robotizzati potranno distribuire i prodotti direttamente  ai consumatori,  che sceglieranno ciò che vogliono attraverso un computer   Tutti i servizi saranno forniti esattamente nello stesso modo. Ad esempio, i robot chirurghi stanno già facendo le operazioni con maggiore precisione rispetto a un chirurgo umano.  Tutto ciò che un essere umano può fare, può essere  fatto meglio  dai robots.

Verso una civilizzazione  del tempo libero  e della  creatività
Pertanto, invece di lavorare solo per soldi, la gente può lasciare tutto il lavoro da fare ai robot e utilizzare la loro vita a fare quello che amano - creare, ricerche e studi,  arti, o meditare e raggiungere il proprio  auto-sviluppo.  In queste condizioni, il mondo potrà finalmente raggiungere il livello del paradiso.  Ecco perché questo è chiamato paradiso.

Verso la strada per il paradiso terrestre Questo è l'unico passo  possibile  per l'umanità. Si tratta di un processo che porta alla globalizzazione (nazionalizzazioni su scala globale). La nazionalizzazione  in un  processo  paradista   porta naturalmente a un governo mondiale, e in questo caso la globalizzazione  di tutte le risorse è una questione di semplice giustizia per tutta l'umanità.


Superare la tappa per il paradiso terrestre

Questo sistema rappresenta una scelta obbligata per l’Umanità all’interno del processo che porterà alla mondializzazione. La nazionalizzazione, all’interno di un sistema paradistico, condurrà naturalmente ad un governo mondiale in cui la mondializzazione (ovvero la nazionalizzazione su scala mondiale) di tutte le risorse del pianeta sarà una questione di mera giustizia ed uguaglianza per tutta l’Umanità.

Un crash economico  mostra il suo volto, evitiamolo insieme
Promuovere questa idea su tutto il pianeta è l'obiettivo che ci fissiamo  per i prossimi 20 anni. In ogni modo, il paradismo  giungerà presto. Ma prima accadrà e meglio sarà, per evitare le sofferenze causate dalle crisi economiche che diverranno sempre più terribili e devastanti, considerando il fallimento cui stanno andando incontro tutti gli attuali sistemi economici e finanziari mondiali.


L'ispiratore del progetto Paradismo è stato Rael leader del Movimento Raeliano il 30 settembre 2009



Riassumendo ecco punti  essenziali  del PARADISMO:

- Il Paradismo è basato su nuove tecnologie come la robotica, ingegneria genetica e nanotecnologia

- Tutti gli strumenti di produzione, servizi, risorse che possono funzionare senza un essere umano possono  essere nazionalizzate.
- La nazionalizzazione di tutti i servizi di produzione e gli strumenti forniti da robot  per fare soldi è obsoleto dal momento che questi servizi, i prodotti e gli strumenti possono ora essere liberi.
-Il  Comunismo ha fallito a causa dell'esistenza di un proletariato che crea inefficienza. Senza il guadagno, la popolazione non ha alcuna motivazione a lavorare o di essere creativa.  La produzione automatizzata elimina questo problema perché i computer e robot sono programmati al 100% di efficienza. Inoltre essi possono essere più produttivi e attivi rispetto all’umano, perché non hanno bisogno di riposo, di sonno o di una vacanza.
- La nazionalizzazione Paradista comprende la nazionalizzazione di tutte le terre e le case, con l'eccezione della casa di famiglia.
- In un paradiso, i politici eletti lavorano solo perché si  dedicano  all'umanità. Non hanno finanziamenti  di potere.
- Il Paradismo deve prima essere accettata democraticamente dal popolo che comprenda  i vantaggi di un mondo senza denaro  dove tutto  è disponibile a tutti, gratuitamente. Per esempio, i robot stanno già producendo automobili in ogni parte  del mondo, con poche persone coinvolte, e gli stessi saranno presto sostituiti da robot.
- Lo stesso vale per il cibo. Le verdure prodotte in aziende agricole saranno raccolti da robot con una tecnologia che esiste già. Veicoli robotici in grado di fornire i prodotti direttamente ai consumatori che sceglieranno quello che vogliono on-line.
- I servizi saranno erogati esattamente nello stesso modo. Per esempio, i robot chirurgici stanno già facendo operazioni molto meglio di quanto i chirurghi possono fare.
- Tutto quello che un uomo può fare si può fare meglio dai robot.
- Così, invece di lavorare per i soldi, uomini e donne possono lasciare i robot all'opera ed utilizzare il loro tempo per fare ciò che vogliono: creare, fare ricerca, studiare, sviluppare la loro arte, meditare e raggiungere il proprio sviluppo personale. In queste condizioni, il mondo finalmente diverrà un Paradiso. Questo è ciò che questo sistema si chiama paradismo.



Dove c'è amore, i miracoli avvengono sempre

(Willa Cather)


Scoprire e partecipate allo sviluppo del Paradismo nel vostro paese


Costruiamo  insieme un mondo più umano dove ogni individuo è sovrano di se stesso.
Sostituire i governi  mondiali e degli stati in un collegio di guidanza dove il solo potere  degli eletti è di apportare le loro competenze per servire, guidare  e per assicurare la  condivisione equa delle risorse.


Il  Paradismo è:
• sostituire i principi della governanza  dello Stato a quella di "guida" dei progetti
dei cittadini, rimuovendo i poteri collegati alle funzioni degli attuali eletti.
• abolire  i politici  e dimissionare  prima di tutto l’insieme delle classi dirigenti
• togliere il potere economico  all’alta finanza e restituirla agli Stati
• assegnare i ruoli di gerente  e di gestione dello Stato ai candidati che possano dimostrare la loro
abilità, intelligenza e un profondo senso di umanità e di grandi
qualità di guida e  non di potere   
• riconoscere e insegnare la sovranità dei singoli cittadini e il suo corollario
sia di responsabilità individuale che collettiva
• incoraggiare la scienza per sviluppare tecnologie  in modo da liberare più velocemente l’essere umano dal  lavoro per nutrirsi
• eseguire la redistribuzione della ricchezza concedendo a ciascuno di un reddito minimo di sussistenza
• promuovere la pratica delle Arti
• formare i giovani a intraprendere e realizzarsi
• creare un clima di fiducia nel futuro dell'umanità con una politica e una diplomazia
umanitarista
• fornire ai cittadini progetti sociali e incoraggiare lo sviluppo  con dei mezzi
scientifici, tecnologici e finanziari appropriati
• sostenere a livello  internazionale la libertà di circolazione in tutto il mondo
• istituire  una moneta comune, il preludio alla scomparsa  del denaro
• sciogliere l'esercito nazionale e istituzionalizzare un esercito internazionale di pace
• fornire risposte urgenti per controllare l'esplosione demografica, la causa del dramma e della miseria






PERCHE’ IL PARADISMO di David Uzal (Brasile)


Perché il Paradismo? La risposta a questa domanda fondamentale risiede in un'altra domanda: cosa siamo stati finora? Comunismo, socialismo scientifico, il liberalismo, il capitalismo! Quale di questi sistemi ha effettivamente risolto il problema della produzione di beni, la ridistribuzione e il modo di governanza adattate? Il crollo del comunismo ha dimostrato, se necessario,  che la comunitarizzazione forzata  ha destinato il fallimento. Il crollo totale del capitalismo porterà  alle stesse conclusioni quanto  l’ individualismo forsennato. Sono già più di quanto previsto dalle forze spontanee rivoluzionarie che, se hanno il potere di opporsi a una società ingiusta e decadente, si trovano tuttavia al momento nell’imbarazzo per proporre un'alternativa coerente. Ricostruire il mondo così com'è non c’è alcun merito. Proporre una prospettiva che riorganizzerà il caos e inviterà il 'paradiso' sulla Terra è molto più emozionante e promettente! E 'impossibile? Perché non dovrebbe esserlo?  Il genio umano non è in grado di stabilire le condizioni ottimali per lo sviluppo della vita? Il Paradismo accoglie coloro che credono nell'essere umano, nei suoi  talenti e nella sua capacità di risolvere la sfida apparentemente insormontabile che lo ha tormentato fin dalla sua nascita, soddisfare le esigenze individuali e collettive. Il comunismo ha negato l’individuo in nome di una comunità avvilente.  Il liberalismo nega la comunità in nome del benessere esclusivamente individuale.  Entrambi hanno in parte ragione. Il Paradismo riunisce queste verità frammentate; libera da tutte le proposte precedenti, liberando dal lavoro forzato, che istituisce i "Diritti umani" come codice civile universale , rompendo i tabù primitivi e inibitori. Allo stesso tempo propone che  gli affari del pianeta non siano gestiti in base agli interessi corporativi o da movimenti elettoralisti, ma in seguito a una preoccupazione sincera  a capo di istituzioni appropriate per il bene comune. Secondo Hegel, l'amore non aveva nulla a che fare nello stato. Se la ragione deve guidare evidentemente la governanza, l'amore non si può escludere; il Paradismo implica ciò che è stato considerato finora come appartenente alla sfera privata. L'amore non è un semplice effetto, uno scambio di sentimenti estranei ai governi, ma il fondamento su cui si sviluppa la decisione politica che cessa di essere l'applicazione di metodi e regole per sublimarsi in amore, mosso per  un volere di felicità altrui. L'empatia diviene il legante. Lo Stato insensibile  e calcolatore perde le sue prerogative e viene sostituito dalla tensione  tonificante di un sentimento positivo che non solo ispira idee, ma stabilisce dei legami diretti da individuo a individuo in un insieme che diviene ad essere un reticolo  interattivo e vivente piuttosto che una superposizione rigida precostituita.  A questo si aggiunge il piacere che si inserisce nel cuore del potere. Fornire a l’Umano le condizioni materiali  e morali  della sua esistenza non è sufficiente! In effetti, l’uno scompare, la morale, che è sostituito dalla gentilezza, la libertà assoluta nel rispetto anche assoluto, e l'altro è messo al servizio della ricerca del piacere, perché se l'uomo è, questo non è per soffrire, né per lavorare controvoglia , né per uccidersi a vicenda, ma per gioire della sua mente e del suo corpo. Associando il progresso esponenziale della tecnologia a un sistema distributivo audace e giusto, che fino a poco tempo fa non è stato possibile  realizzare: fare di questo pianeta un Paradiso.  Questo implica una transizione evacuerebbe i vecchi  modelli  che sottointendono  che l'uomo è cattivo, se non è sotto il giogo di uno Stato, degli interessi, della forza di una morale o della paura , e sostituirle con la fiducia  in una bontà intrinseca  associata all’intelligenza e alle sue espressioni dirette, che sono la scienza e la saggezza, sarebbero in grado di offrire soluzioni illimitate e ancora meglio,  di generare una civiltà che non subisce più, ma che anticipa e conseguentemente fornisce a sazietà. Questo non è un utopia ma l'unica via possibile! Perché o l'uomo  è buono e  merita le condizioni ottimali per prolungare la sua esistenza, o è cattivo e una tecnologia disorientata si occuperà di mettere un punto finale  a una specie che non merita di andare più lontano. Non si tratta semplicemente di scegliere tra il Paradismo o un'altra cosa, ma volontariamente partecipare ad una umanità che ha deciso di amare, o di condannarla e lasciarsi trainare ai suoi margini, scivolando inesorabilmente verso "l’inferno", tra cui l'inquinamento, la radioattività, la sovrappopolazione, le guerre, le carestie e altre calamità  non sono che un assaggio. Fatalismo catastrofico? Al contrario, come il Paradismo insiste sul nostro potere di scegliere. Il Paradismo non è altro che l'affermazione della potenza dell'essere umano messo al servizio della sua felicità!

 


Movimenti già attivi

Come fondare il Movimento per il Paradismo nel tuo paese

Who's online

We have 15 guests online

Newsletter

Sondaggio

Sei favorevole al Paradismo?
 

Sondaggio

Tu sei favorevole a un governo mondiale guidato da saggi ma senza potere?