Login






Chi Siamo PDF Print E-mail

Non dubitate mai  che un piccolo gruppo di cittadini decide di poter cambiare il mondo.

E’ sempre così che è accaduto.

(Margaret Mead)


Gian Elio De Marco Ezael (Italy)

Fondatore di Earth People Organisation

Sono un artista e filantropo, sono il presidente del primo movimento politico paradista fondato in Italia che si chiama Movimento per il Paradismo che si prefigge l'obiettivo  di far accelerare il processo al paradismo e sono membro attivo e Guida del Movimento Raeliano Internazionale, un organizzazione non-profit. Ho avuto la possibilità di sperimentare la vita che mi ha aiutato ad avere una migliore comprensione dell'essere umano. Ho sempre creduto che la scienza dovrebbe essere la religione che lega tutti noi su questo pianetacome potrebbe essere una chiave importante per risolvere eventuali problemi e facilitare la nostra vita. In questo pianeta ci sono molte persone di talento che sarebbero felici di dedicare il loro tempo per il bene dell'umanità. Il cervello umano è una macchina meravigliosa e penso che dovremmo usare questa macchina per creare, finalmente, tutti insieme, un mondo migliore per tutti, il paradiso sulla Terra. Ho sempre creduto in un mondo di pace, amore e armonia, senza povertà, fame e miseria in cui  l'abbondanza sostenibile è a disposizione di ogni essere umano. Sulla sintesi di tutte le idee meravigliose di tante persone sui bisogni reali e sullo stato di malessere di questa Umanità nasce Earth People Organisation, un progetto che appartiene a tutti noi ed è la nostra scelta essere parte di esso e salvare questa Umanità. Il progetto Paradismo è il mezzo ideale per partecipare attivamente e rendere questo mondo un posto migliore per tutti noi. La razza umana merita la felicità e noi operiamo perché questo avvenga. Spero che la saggezza possa prevalere prima possibile perché l’Umanità non merita ancora sofferenze, solo l’amore può salvarla e questo progetto si basa esclusivamente sull’Amore.


altJean Pierre Saulnier (Francia)

Co-fondatore di Earth people Organisation

Guida Raeliena
Presidente del Movimento Per il Paradismo (France)
Nato il 15 novembre 1945 a Vittel – Francia
Ha avuto e cresciuto i suoi quattro bambini conla sua ex moglie fino alla loro età adulta. Da quindici anni vive in unione libera. Un percorso professionale che ha cominciato dall’età di quattordici anni come proprietario di un commercio di vendita di giornali e riviste periodiche. A 17 anni, dopo tre anni d’attività e vendita del suo business, si arruola nella Marina Naizonale dove in cinque anni otterrà il suo diploma d’infermiere ed eserciterà questo mestiere sia in ambiente ospedaliero che d’imbarco
. A ventidue anni, dopo la nascita del suo primo bambino, lascia la Marina Nationale e continua il suo mestiere in un’unità d’intervento medico in ambiente industriale siderurgico per diciotto anni.  Oggi e dopo quattordici anni ormai è «Consigliere d’Impresa, Finanza e Risorse Umane».
Durante il suo percorso professionale, in siderrugia, è stato parallelamente nominato delegato del personale dove ha difeso la causa e i diritti del personale per svariati anni. Durante lo stesso periodo eserciterà un’attività militante in politica e sarà nominato dal suo partito, candidato supplente, alle elezioni legislative del 1973. Battuto di poco, continuerà il suo impegno politico fino all’ottobre 1974.
In questa tappa del suo percorso, mentre passeggiava nella natura in un posto isolato presso la sua abitazione, è testimone di un fenomeno spaziale (passaggio di un UFO a pochissima elevazione e distanza da lui) che farà prendere alla sua vita una svolta importante. Qualche settimana dopo questo avvenimento, incontra Rael e scopre la missione che quest’ultimo ha ricevuto da un visitatore dello spazio. Comprendendo l’importanza e il peso del compito portato da Rael, interrompe ogni attività politica e si impegna totalmente al suo fianco, in parallelo alla sua attività profesionale. Parteciperà allo sviluppo del Movimento Raeliano Internazionale e sarà incaricato di impiantarlo nel suo paese così come in diversi paesi europei.
Molto sensibile e preparato all’attività politica, associerà le sue competenze alla creazione dell’Earth People Organisation (E.P.O. – Organizzazione dei Popoli della Terra) fondata per far conoscere e sviluppare i vari elementi politici contenuti nei messaggi che Rael ha ricevuto il 13 dicembre 1973 dalle mani di questo visitatore dello spazio.
Co-fondatore dell’E.P.O., sarà un motore di sviluppo dei raggruppamenti politici satelliti dell’E.P.O., denominato «Movimento Per il Paradismo». Queste organizzazioni politiche nascono dal 2010 e si diffondono su tutti i continenti per apportare un insieme di risposte ai bisogni urgenti e  queste organizzazioni politicvhe vedono il giorno nel 2010 e si diffondono in tutti i conteninenti  per apportare un insieme di risposte ai bisogni urgenti  e indispensabili dell’umanità.
Jean Pierre Saulnier è oggi Presidente del Movimento Per il Paradismo in Francia.


David Uzal (Brasile)


Perché il Paradismo? La risposta a questa domanda fondamentale risiede in un'altra domanda: cosa siamo stati finora? Comunismo, socialismo scientifico, il liberalismo, il capitalismo! Quale di questi sistemi ha effettivamente risolto il problema della produzione di beni, la ridistribuzione e il modo di governanza adattate? Il crollo del comunismo ha dimostrato, se necessario,  che la comunitarizzazione forzata  ha destinato il fallimento. Il crollo totale del capitalismo porterà  alle stesse conclusioni quanto  l’ individualismo forsennato. Sono già più di quanto previsto dalle forze spontanee rivoluzionarie che, se hanno il potere di opporsi a una società ingiusta e decadente, si trovano tuttavia al momento nell’imbarazzo per proporre un'alternativa coerente. Ricostruire il mondo così com'è non c’è alcun merito. Proporre una prospettiva che riorganizzerà il caos e inviterà il 'paradiso' sulla Terra è molto più emozionante e promettente! E 'impossibile? Perché non dovrebbe esserlo?  Il genio umano non è in grado di stabilire le condizioni ottimali per lo sviluppo della vita? Il Paradismo accoglie coloro che credono nell'essere umano, nei suoi  talenti e nella sua capacità di risolvere la sfida apparentemente insormontabile che lo ha tormentato fin dalla sua nascita, soddisfare le esigenze individuali e collettive. Il comunismo ha negato l’individuo in nome di una comunità avvilente.  Il liberalismo nega la comunità in nome del benessere esclusivamente individuale.  Entrambi hanno in parte ragione. Il Paradismo riunisce queste verità frammentate; libera da tutte le proposte precedenti, liberando dal lavoro forzato, che istituisce i "Diritti umani" come codice civile universale , rompendo i tabù primitivi e inibitori. Allo stesso tempo propone che  gli affari del pianeta non siano gestiti in base agli interessi corporativi o da movimenti elettoralisti, ma in seguito a una preoccupazione sincera  a capo di istituzioni appropriate per il bene comune. Secondo Hegel, l'amore non aveva nulla a che fare nello stato. Se la ragione deve guidare evidentemente la governanza, l'amore non si può escludere; il Paradismo implica ciò che è stato considerato finora come appartenente alla sfera privata. L'amore non è un semplice effetto, uno scambio di sentimenti estranei ai governi, ma il fondamento su cui si sviluppa la decisione politica che cessa di essere l'applicazione di metodi e regole per sublimarsi in amore, mosso per  un volere di felicità altrui. L'empatia diviene il legante. Lo Stato insensibile  e calcolatore perde le sue prerogative e viene sostituito dalla tensione  tonificante di un sentimento positivo che non solo ispira idee, ma stabilisce dei legami diretti da individuo a individuo in un insieme che diviene ad essere un reticolo  interattivo e vivente piuttosto che una superposizione rigida precostituita.  A questo si aggiunge il piacere che si inserisce nel cuore del potere. Fornire a l’Umano le condizioni materiali  e morali  della sua esistenza non è sufficiente! In effetti, l’uno scompare, la morale, che è sostituito dalla gentilezza, la libertà assoluta nel rispetto anche assoluto, e l'altro è messo al servizio della ricerca del piacere, perché se l'uomo è, questo non è per soffrire, né per lavorare controvoglia , né per uccidersi a vicenda, ma per gioire della sua mente e del suo corpo. Associando il progresso esponenziale della tecnologia a un sistema distributivo audace e giusto, che fino a poco tempo fa non è stato possibile  realizzare: fare di questo pianeta un Paradiso.  Questo implica una transizione evacuerebbe i vecchi  modelli  che sottointendono  che l'uomo è cattivo, se non è sotto il giogo di uno Stato, degli interessi, della forza di una morale o della paura , e sostituirle con la fiducia  in una bontà intrinseca  associata all’intelligenza e alle sue espressioni dirette, che sono la scienza e la saggezza, sarebbero in grado di offrire soluzioni illimitate e ancora meglio,  di generare una civiltà che non subisce più, ma che anticipa e conseguentemente fornisce a sazietà. Questo non è un utopia ma l'unica via possibile! Perché o l'uomo  è buono e  merita le condizioni ottimali per prolungare la sua esistenza, o è cattivo e una tecnologia disorientata si occuperà di mettere un punto finale  a una specie che non merita di andare più lontano. Non si tratta semplicemente di scegliere tra il Paradismo o un'altra cosa, ma volontariamente partecipare ad una umanità che ha deciso di amare, o di condannarla e lasciarsi trainare ai suoi margini, scivolando inesorabilmente verso "l’inferno", tra cui l'inquinamento, la radioattività, la sovrappopolazione, le guerre, le carestie e altre calamità  non sono che un assaggio. Fatalismo catastrofico? Al contrario, come il Paradismo insiste sul nostro potere di scegliere. Il Paradismo non è altro che l'affermazione della potenza dell'essere umano messo al servizio della sua felicità!


Kenny Stolpe (Svezia)

Attualmente vivo in Svezia, ma mi considero un cittadino del pianeta Terra. Finché mi ricordo che ho sognato un mondo di pace e ricchezza per tutti. Mi rende frustrato vedere come il nostro mondo è gestito da una mancanza di intelligenza e ciò che abbiamo è un sistema corrotto, o meglio un sistema che crea malati, comportamenti avidi e corrotti, e decisioni sbagliate. Ma mi rende anche felice di vedere che sempre più persone oggi si alzano  per dire "basta". Sempre più persone vogliono cambiare. Mentre il mondo diventa sempre più collegato penso anche che più persone iniziano a vedere oltre la propria famiglia e la propria casa. Questo è un buon inizio, ma non basta per criticare ciò che è sbagliato, abbiamo bisogno di costruire il futuro che vogliamo, e dobbiamo tutti agire per realizzarlo. La mia visione per il Movimento per Paradismo in Svezia è che ci arriveremo ad ottenere almeno quattro per cento dei voti alle prossime elezioni, anno 2014, e quindi entrare nel parlamento. E se non lo facciamo, sono sicuro che le nostre idee continueranno a influenzare gli altri partiti e spingerli a compiere passi nella direzione di una società senza lavoro e senza soldi. Credo che uno dei primi passi più importanti verso una società "paradistica" è di garantire un reddito di base per tutti. Ciò contribuirà a orientare la società verso una cooperazione piuttosto che alla concorrenza, e verso attività creative, produttive e sostenibili, rispetto alla più o meno forzata schiavitù pagata chiamata  lavoro. Stavo chiedendomi "cosa mi piacerebbe e cosa voglio veramente fare, come posso contribuire alla società?" rispetto alla situazione stressante in cui si dice "Devo trovare un lavoro per fare soldi, non importa se mi piace o no". Penso che il sostegno di questo sia già forte tra la popolazione, anche se sono molto pochi coloro che parlano a riguardo nei media e nei partiti principali. Una delle questioni più importanti nella politica di oggi sembra essere la "creazione di posti di lavoro" e mi viene da ridere ogni volta che sento questo modo arretrato di pensare è una farsa. Saremo un partito veramente rivoluzionario, che affronterà la radice del problema di oggi.  Molti ci dicono che è "impossibile", ma poiché la società siamo io e te, siamo noi a decidere ciò che è possibile, non importa ciò che i cosiddetti esperti dicono. Una società dove la gente avrà sempre meno bisogno di lavorare, sta arrivando, non importa se lo vogliamo o no. Questo arriverà grazie all'automazione e ogni tipo di progresso tecnologico, ma è anche ereditato nel sistema capitalistico odierno, dove la riduzione dei costi e l’aumento della produttività sono alcune delle forze principali. Diciamo solo che rende questa transizione il più liscia e positiva possibile! Pace, amore e libertà


Mitja Urbancic (Slovenia)

La necessita', cioe' l'amore e la logica del paradismo, e' stata ovvia subito, e dopo aver contattato Earth People Organisation ha cominciato a far crescere anche in Slovenia il progetto paradismo.  Essendo un movimento giovane ho sentito il desiderio di farlo conoscere grazie a  tutte le idee brillanti che porta. Ora stiamo pianificano progetti rivoluzionari, uno tra questi è riuscire a portare il paradismo al parlamento Sloveno. Come dimostra la realtà in molti altri paesi non si porta molta speranza alla gente, che intelligentemente sceglie di non votare più. Il paradismo porta amore e soluzioni concrete  ai problemi  dell'umanità e anche in Slovenia ce sempre più gente che si rende conto di questo. L'unico futuro per l'umanita' e un futuro che si basa sul amore e l'intelligenza, e che giunga saggiamente quanto prima al paradismo.




Seung
Joon (Corea del Sud)

Innanzitutto, benvenuto nel nostro sito web Paradismo. Sono sicuro che si possono incontrare notevoli visioni  per il nostro mondo.   Sono solo una persona che vive di una vita normale, come un normale impiegato. Vuol dire che io non sono un uomo politico così come filosofico. Ma il Paradismo mi ha dimostrato un modo più significativo nella mia vita. Sì, ha cambiato la mia vita. La rivoluzione non verrà dal un altro "bolscevismo". Siamo persone normali dovrebbero svolgere il ruolo principale in questo gioco. E 'ora di arrivare a cambiare il mondo.   Il Paradismo è l'unica soluzione a risolvere i problemi per non giungere a una terribile fine del nostro pianeta. Ci fa sentire che abbiamo ancora della speranza e la possibilità di salvare questo mondo e le nostre vite. Sì, questo non è solo per il mondo, ma anche per noi stessi. Siamo parte del mondo. E infatti, noi siamo il nostro stesso mondo.   Vi ricordiamo che noi siamo UNO.   E 'il primo passo per riconoscere che siamo al limite per sfruttare il nostro mondo dalla nostra avidità. Ora incontriamo la vendetta del nostro mondo che abbiamo fatto e stiamo distruggendo.   Non fa eccezione. Nessun riparo.   Ascoltate l’appello da questo sito. Potete trovare cosa si può fare e anche cosa si dovrebbe fare.   Cari fratelli, mie sorelle  del pianeta    Ricordo che questa  potrebbe essere la nostra ultima possibilità, o  mai più. La chiave è in tasca e per favore ricordate che siete l'unico a poterla prendere. Prendete il tempo necessario su questo sito visionario.  Permettetemi di darvi il mio amore e rispetto a tutti.  Mille grazie


Zena Sandrine Delaloye (Swiss)

Segreteria di  Earth People Organisation

l potere distrugge la libertà, la politica corrotta e avida ci porta al  profondo baratro del sistema capitalista che vacilla pericolosamente e che  non è buono   per permettere a tutti di vivere una vita piena di serenità, gioia e amore, è per questo che sono una rivoluzionaria. Il mio nome  è Zena e faccio parte del Movimento Raeliano e sono un membro del Movimento per il Paradismo in Italia che promuove la felicità, l'amore universale per una nuova rivoluzione e per lo sviluppo del sistema. Attualmente siamo in una crisi economica devastante ed è buono perché significa la fine dell'attuali governi. Rimpiazziamo questi vecchi principi  con altre strutture più appropriate per il tempo in cui viviamo. Vieni con noi, unisciti a noi per cambiare il mondo e ne faremo un vero e proprio paradiso, qui, ora, dove non ci sarà più ingiustizia, povertà, corruzione, violenza, soldi e non più lavoro, ma del piacere e gioia per tutti; ti va! Se davvero  desideri ritrovare la tua felicità, allora  non esitare ad aderire e sostenerci. Il tuo amore e  più importante per salvare l'umanità.






 

Who's online

We have 42 guests online

Newsletter